Rapporto Livestock, Dairy, and Poultry Outlook del 16 novembre 2021
16 Novembre 2021
Weekly Petroleum Status Report del 17 novembre 2021
17 Novembre 2021

Eur-Usd target raggiunto! E adesso?

Il primo di febbraio 2021, la prima analisi di questo blog l’avevo dedicata a Eur-Usd (Eur-Usd analisi fondamentale) al termine della quale, con la coppia di valute sopra 1.20, avevo indicato il mio target di medio-lungo periodo in area 1.13/1.1350. Ieri, 16 novembre, dopo nove mesi e mezzo, Eur-Usd ha raggiunto tale area.

Non sono qui per autocelebrarmi ma per esprimere un concetto ben più importante e che poi è la vera essenza del trading. Se desiderate guadagnare con il Forex, se ambite a fare del trading una professione, dovete saper analizzare in modo chiaro e preciso il mercato. Dovete capire se una coppia di valute ha un valore corretto oppure dovrebbe essere più alto o basso.

Solo se saprete fare un analisi ad hoc, saprete quello che dovete fare e, se nel frattempo le condizioni non cambieranno, vedrete arrivare la coppia di valute al valore corretto da voi stabilito. Proprio come è successo con Eur-Usd.

In questi nove mesi e mezzo le condizioni non sono mutate, anzi, si sono rafforzate nella direzione da me individuata. Chiunque con le giuste e corrette conoscenze per analizzare una coppia di valute sarebbe giunto alla mia stessa conclusione.

Quindi, non è questione di essere bravi, ma di saper analizzare correttamente un mercato. Solo così saprete come si muoverà quella coppia di valute. Poi, le variabili sono tante e capita che le condizioni iniziali cambino. A me è successo più volte di dover rivedere delle mie analisi perché il ragionamento che mi aveva portato a quelle conclusioni non era più valido. Fa parte del trading, nessuno chiuderà mai tutte le operazioni in guadagno.

Ricordate sempre che nessuno può insegnarvi a fare trading, al massimo può spiegarvi come lui fa trading ma siamo tutti persone differenti e ognuno ha le proprie idee, caratteristiche, sentimenti… Ognuno di voi deve fare trading nel modo a lui o lei più congeniale e non seguire il modello di qualcun altro perché finirete per trovarvi in difficoltà.

Io, nei miei libri, non spiego come dovete fare trading, ma come dovete analizzare correttamente una coppia di valute o una materia prima. Posso dare delle linee guida come delle percentuali di perdita massima o di capitale utilizzato ma alla fine siete voi che dovete prendere tutte le decisioni, creandovi il vostro modello di trading che vi calzi a pennello, basato sulla vostra personalità.

E adesso? Cosa succederà a Eur-Usd? Molte le variabili che potranno condizionare l’andamento futuro della coppia di valute. La quarta ondata del Covid-19 che in Europa sta portando a nuove restrizioni; questo influenzerà sicuramente alcune economie dei Paesi dell’Eurozona. Le prossime riunioni della BCE e della Federal Reserve a dicembre.

A tal proposito, sotto ripropongo un grafico che avevo postato sul mio account Twitter alcuni giorni fa.

Si tratta del grafico del 30-Day Fed Funds futures, più precisamente dello spread ZQZ21-ZQZ22 (cioè, la scadenza di dicembre 2021 meno quella di dicembre 2022). Quello che questo grafico ci dice è che le probabilità che nel 2022 la Fed alzi i tassi d’interesse non di 25 punti base ma bensì di 50 punti base sono, ad oggi, del 100%. Sicuramente a questo punto sarà interessante il prossimo Economic Projections che sarà rilasciato dalla Federal Reserve alla prossima riunione del 16 dicembre (oltre alle parole di Powell).

Dunque, non è escluso che dopo un rimbalzo, Eur-Usd possa continuare a scendere con primi target 1,12200 – area 1,10800/1,11400 – 1,10200. Come evidenziati dal grafico sotto.

In conclusione, al momento abbiamo un Euro debole e un Dollaro forte (contro quasi tutte le altre valute ad esclusione dello Yuan cinese) ma molto dipenderà dalle prossime decisioni, in materia di politica monetaria, delle banche centrali, dall’evolversi della situazione sul fronte Covid-19 e dai dati macro, in primis l’inflazione e i consumi.

Eur-Usd ha raggiunto il mio primo target, e adesso? Cosa succederà a Eur-Usd? Molte le variabili che potranno condizionare l’andamento futuro della coppia di valute. La quarta ondata del Covid-19 che in

David
David
David è un trader con oltre 25 anni di esperienza (due anni come gestore di fondi) in valute e materie prime. Collabora con un'importante società europea di investimenti in materie prime ed è autore di diversi libri di successo sul trading e sui mercati finanziari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!